…nella fragilità si nascondono valori di sensibilità e di delicatezza, di gentilezza estenuata e di dignità,

di intuizione dell’indicibile

e dell’invisibile che sono nella vita, e che consentono di immedesimarci con più facilità e con più passione negli stati d’animo e nelle emozioni,

nei modi di essere esistenziali,

degli altri da noi.”  

(E. Borgna)